Turismo veneto sì, ma è in laguna che si concentrano le presenze

I dati del 2017 per la Regione Veneto sono eccellenti, 70 milioni le presenze totali su tutto il territorio di cui 37 nella provincia di Venezia e ben 12 nel capoluogo. Numeri che occorre considerare come una risorsa preziosissima, che vale milioni di Euro per tutto il settore turistico e relativo indotto.

Questo vuol dire anche decine di miglia di posti di lavoro occupati per accogliere e servire questa grande mole di presenze. Alberghiero, extra-alberghiero, servizi, ristorazione e commercio al dettaglio sono le attività che più di tutte beneficiano di questi flussi turistici.

Il turismo veneto va quindi a gonfie vele, anche se il potenziale strutturale consentirebbe di fare ancora molto. La Regione ormai si connota sempre più verso un’industria che è quella dell’accoglienza e intrattenimento, un esempio di lungimiranza amministrativa.

Il Veneto si conferma tra le prime regioni italiane nei flussi turistici, l’offerta è ampia ma secondo i dati dovrebbe esser fatto di più per promuovere il territorio. Considerando il buon lavoro fatto per Venezia allo stesso modo, si dovrebbe lavorare per evidenziare tutte le altre località e attrazioni turistiche della Regione.

Il nord ama il Veneto

Stando ai dati, la lingua straniera più parlata dai turisti in visita nella Regione è il tedesco, infatti, importanti flussi arrivano proprio da Germania, la vicina Austria e Svizzera. A seguire l’inglese con i flussi da Inghilterra e USA, ovviamente questo indica anche che la connotazione turistica non è solo europea. Ci sono anche notevoli presenze asiatiche in continua crescita in questi ultimi anni, con previsioni di crescita a due cifre. Questa la connotazione del turismo veneto, che potrebbe crescere ancora in termini di presenze annuali.

Tutto si concentra su Venezia ovviamente, che è il grande catalizzatore turistico e punto di riferimento, tuttavia, il territorio potrebbe beneficiarne di più. Infatti, una buona promozione del territorio potrebbe aumentarne i flussi e la stessa permanenza dei turisti.

Venezia nel mondo

È una delle città più popolari e amate al mondo, non c’è coppia che non desideri di soggiornare almeno una volta per un week end in città. Questa immagine della città mito, è oggi il miglior mezzo di auto-promozione, che ovviamente va stimolato e supportato istituzionalmente.

La provincia e in modo particolare la laguna, offrono tanto in termini turistici, ed è per questo motivo che dovrebbe essere legata al territorio in un’offerta più completa.