Far bene il turismo fa bene al turismo

Far bene il turismo fa bene al turismo

Quando il mercato cambia le regole, c’è sempre qualcuno che le interpreta anticipandone gli sviluppi.

È quello che hanno fatto alla Rent It Venice, riformulando il settore degli affitti offrendo nuove opportunità per i proprietari d’immobili con l’affitto turistico.

Si tratta di un fenomeno di portata storica che coinvolge più di un settore, oltre a quello edile e immobiliare anche quello dei professionisti della mediazione, che, di fatto, stanno creando un nuovo modello di business legato al settore italiano più florido.

In un recente articolo anche Il Sole 24Ore si occupato degli affitti turistici, prendendo come modello di riferimento una delle realtà italiane che più di altre si sono distinte nel settore, Rent It Venice è l’agenzia leader del mercato delle case vacanza su Venezia e Provincia.

L’estratto dell’articolo de Il Sole 24Ore

Rent It Venice (www.rent-it-venice.it) brand attivo soprattutto su Venezia, ha predisposto un nuovo modello di contratto per i proprietari, con un mandato impostato su due differenti “dinamiche” di prezzo per la locazione, di casa vacanza: una tarata sui periodi di maggiore richiesta e un’altra – denominata commercialmente “short rent” – per le fasi in cui il mercato è più fiacco. “L’obiettivo è di massimizzare la resa degli appartamenti in base alle richieste del mercato nei diversi periodi dell’anno – spiegano Francesco Beraldo e Massimo Michelan, soci alla guida dell’agenzia -. Per questo sin dall’inizio fissiamo insieme ai proprietari e in base alle nostre competenze, un range di prezzo giornaliero, minimo/massimo. I vantaggi di questo tipo di soluzione consistono in “pagamenti anticipati e sicuri anche in periodi di bassa stagione, gestione e pulizia della casa, utilizzo dell’immobile limitato a un massimo di 220 giorni l’anno e una percentuale di ritorno lorda annua pari al anche al 15% sul valore dell’immobile”. La casa vacanze, oltre che sul sito dell’agenzia, viene promossa sui maggiori siti specializzati da Booking a Airbnb.

Da questo occorre prendere atto che, il turismo specie nelle città come Venezia, Roma, Firenze ecc … sta cambiando volto e diventa molto più aperto e “orizzontale”, con buona pace delle strutture alberghiere.

Il successo di chi fa bene

Questa nuova offerta turistica, in parte è anche figlia della Rete, proprio grazie a portali e siti come Airbnb, sono riusciti ad avviare questo nuova concezione di vacanza mettendo in contatto l’offerta con la domanda, il resto del successo è dovuto appunto alle dinamiche di comunicazione online.

In tutto questo quelli che pioneristicamente hanno avuto l’intuito e capito l’orientamento del mercato, come appunto Rent It Venice, hanno tutte le carte in regole per perseguire un successo crescente, se non altro perché sono partiti prima e bene!