Mercato immobiliare: Google buon alleato

Mercato immobiliare: Google buon alleato

Mercato immobiliare: Google buon alleato

Occorre registrare e prendere nota che la Rete ha creato mutamenti economici e commerciali di grande entità, molti settori hanno stravolto la propria natura verso una nuova interpretazione di fare impresa, questo è accaduto a molti settori, ora sembra arrivato il tempo di cambiare anche nel settore immobiliare.

Per sua natura il mercato immobiliare non è un settore dinamico, come può esserlo il commercio al dettaglio, anche se, questa condizione cambierà e sta già succedendo, un esempio di come Internet ha trasformato alcuni settori, può essere quello del turismo, che, in appena un decennio ha visto cambiare radicalmente la figura dell’operatore turistico, questo mutamento ha avuto effetti dirompenti su tutto il settore.

Oggi meno del 10% di chi richiede servizi turistici, mette piede dentro un’agenzia, di conseguenza le agenzie “tradizionali” sono scese di numero nell’ordine di alcune miglia.

Google a supporto del mercato immobiliare

Il ruolo del grande motore di ricerca può diventare molto importante per il mercato immobiliare, Google offre tutta una serie di strumenti che possono facilitare il compito dell’agenzia per promuovere gli immobili e per la presentazione online degli stessi, facciamo qualche esempio concreto delle possibilità di Google:

  • Grazie al servizio Google Street View, si possono evidenziare gli immobili e averne una visione localizzata e dell’esterno, quindi il potenziale acquirente può avere già un’idea della zona e dello stesso immobile, filtrando di conseguenza quanti potrebbero non essere interessati al luogo e alla stessa struttura, cosa accade senza Street View? Un agente deve prendere appuntamento e accompagnare gli interessati per avere magari lo stesso risultato negativo, che costi ha tutto questo?

Questo uno dei servizi che Google sta ampiamente sviluppando, oltre alla strada da qualche tempo Street View entra direttamente negli immobili, per ora sono Hotel e strutture alberghiere, come anche musei e luoghi turistici, questo solo dare l’idea della portata di queste tecnologie nel prossimo futuro.

Molte agenzie si stanno organizzando proprio in funzione dell’esperienza 3D per le visite virtuali, realizzando con apposite applicazioni le visite da collegare direttamente a Google Street View, e questo è solo il primo passo del grande cambiamento in atto, tutto questo può essere tradotto in un grande vantaggio per agenti immobiliari.

Il marketing corre online

Google non è solo Street View ma tanti altri servizi e strumenti potenti per il marketing, usarli nel modo corretto aprono le porte a infinite possibilità.

Ad esempio YouTube, il canale video più seguito al mondo può diventare una vetrina importante, dove mostrare video degli immobili, quindi con una definizione e completezza nei dettagli che le solite 4 foto su una pagina web non riusciranno mai a offrire, oltre alla maggiore fruibilità del video.

AdWords, altro servizio straordinario per la promozione, la possibilità di strutturare campagne pubblicitarie mirate e localizzate su aree specifiche e con chiavi di ricerca pertinenti, garantisce un’efficacia penetrante e chirurgica per la sua precisione, con risultati sorprendenti.

Cogliere le occasioni adesso

Questi strumenti non sono nuovi, eppure fino ad oggi sono stati ampiamente utilizzati e sfruttati da tutti i settori e solo in piccola parte dagli agenti immobiliari, e questo evidenzia un certo ritardo nei confronti della tecnologia e delle possibilità che riesce a offrire.

In futuro per vendere o affittare cose reali come una casa, si dovrà far ricorso alla tecnologia che invece rende tutto virtuale, sarà la sola via per restare ed essere protagonisti del nuovo mercato immobiliare.