Affitti brevi di lusso, spendere meno per avere di più!

Affitti brevi di lusso, spendere meno per avere di più!

Affitti brevi di lusso, spendere meno per avere di più!

Secondo alcuni dati statistici, gli affitti brevi, quelli delle case vacanza, offrono occasioni che altrimenti sarebbero impensabili. Esempio, sia in Italia sia all’estero, è possibile soggiornare in un appartamento ben arredato e in centro o in zone residenziali di pregio, spendendo meno di un hotel. Per avere un metodo di misura, ci sono soluzioni tipo appartamenti del valore commerciale di oltre 1 milione di Euro, nei quali si può stare per circa 80 Euro a notte.

Questo ovviamente sta sconvolgendo il settore turistico a livello planetario, con un’offerta davvero interessante, ma soprattutto alla portata di tutti. Del resto, 80 Euro mediamente si spendono a notte per una stanza d’albergo a due stelle, ad esser di larghe vedute. Di fatto questa situazione sta mettendo in crisi il settore turistico alberghiero, ed è per questo motivo che sono sul piede di guerra nei confronti dei privati!

Il mondo delle vacanze è cambiato e continuerà a farlo

La situazione è esattamente questa, da un lato abbiamo il “vecchio sistema” che non riesce più a soddisfare le esigenze dei turisti, dall’altro la nuova offerta sempre più richiesta. In sostanza stiamo assistendo a un radicale cambiamento che entro pochi anni, salvo ostruzionismo lobbistico, porterà ad una riduzione sostanziale dell’offerta alberghiera.

Si tratta di un fiume in piena che non si può fermare con le mani, gli affitti brevi di lusso, sono solo una parte dell’offerta. Perché il settore crescente degli alloggi turistici offre soluzioni che si adattano perfettamente a ogni situazione e tasca. Ed è tutta qui la forza che spinge questo interesse per le vacanze negli appartamenti, si ottiene i più spendendo di meno, cosa non da poco in momenti di crisi come questi.

Il lusso delle vacanze democratiche

Il livello di spesa dell’offerta b&b è variegato ed ha una forbice di prezzo che si differenzia da qualsiasi hotel. Un appartamento ben arredato con patio in centro a Roma nei pressi di Piazza di Spagna, può esser prenotato per 50 Euro a notte. Cosa che per un hotel occorre preventivare almeno 3 volte tanto per una matrimoniale!

Questo evidenzia la forte distanza che c’è tra le due offerte, e quanto quella alberghiera sia svantaggiosa per il turista. In definitiva gli affitti brevi di lusso sono sì una porzione dell’offerta, ma che comunque è forte ascesa. Perché anche il più abitudinario dei clienti affezionato del suo hotel preferito, alla fine non può non tenere conto dei vantaggi offerti da un appartamento con terrazzo vista Colosseo!

Appartamenti turistici o B&B, quali sono le differenze

Appartamenti turistici o B&B, quali sono le differenze

Appartamenti turistici o B&B, quali sono le differenze

Appartamenti turistici o B&B, quali sono le differenze

Il panorama turistico sta cambiando radicalmente volto, con l’ingresso nel mercato di grandi portati come Airbnb e altri che stanno crescendo, il settore degli appartamenti turistici sta subendo un notevole mutamento, il punto cruciale di questo nuovo assetto riguarda l’intermediazione in base al tipo di soluzione turistica offerta, spesso non è del tutto favorevole al cliente finale.

Gli appartamenti turistici hanno una connotazione ben diversa e strutturalmente preferibile per il turista, la sistemazione è sostanzialmente favorevole sia in termini di comfort sia per quanto riguarda la privacy, dove questa viene a mancare inevitabilmente con una sistemazione di tipo B&B.

Il dilemma del prezzo

Chiaramente il discorso ha una sua connotazione economica che può veicolare la scelta da parte del turista non molto incline a pagare qualcosa in più, in quest’ambito di sicuro rilievo gli appartamenti turistici possono apparire meno competitivi del B&B, ma è solo una convenienza relativa.

Il B&B è mediamente più economico, ma occorre tenere presente alcuni aspetti pratici di fondamentale importanza per il turista, la sua minore flessibilità del B&B è senz’altro il suo punto più debole, che in molti casi diventa sfavorevole se non del tutto penalizzante per il turista.

Ad esempio, negli appartamenti turistici si ha la completa libertà d’uso di un’abitazione, e di norma questo prevede una o più stanze da letto, una’area living e cucina completa, in questo caso il turista, che sceglie questa soluzione usufruirà di queste comodità risparmiando sensibilmente sul costo complessivo della vacanza, come sappiamo i ristoranti o comunque mangiare fuori, non è sempre economico.

La privacy e la comodità hanno un valore

Posto che il B&B è mediamente più appetibile per l’affitto, le considerazioni sulla possibilità di poter usare una cucina, compensano ampiamente il costo degli appartamenti turistici, questo livella il prezzo delle due soluzioni.

La maggiore forza degli appartamenti turistici è quella della privacy, poiché questa soluzione offre la totale indipendenza e la fruibilità completa della struttura, cosa che viene meno con un B&B, dove spesso si hanno il bagno condiviso e una limitata possibilità d’uso della cucina, che il più delle volte non è usata dai turisti per motivi di praticità e appunto privacy.

La convenienza di spendere un po’ più

Paradossalmente è conveniente spendere un po’ di più per i motivi già descritti, gli appartamenti turistici garantiscono sicuramente una qualità della vacanza nettamente superiore al B&B, la prova di questo l’abbiamo dal crescente numero di nuovi immobili che il mercato turistico accoglie ogni anno.

Il B&B è una soluzione di adattamento principalmente a favore dell’host che non del turista, perché questa connotazione è solo un ripiego del proprietario per far quadrare i suoi conti, anche se il mercato che si riferisce al B&B, come soluzione è cresciuta molto, al tempo stesso si cominciano a vedere segnali d’insoddisfazione, la “convivenza” con l’host non è sempre ben accetta dal turista.

Il B&B solo per una notte o due

Il turista che si affida a una soluzione come il B&B, solitamente non è neppure un turista, ma un pendolare che per comodità e risparmiare sceglie questa soluzione, in tutti gli altri casi quando si tratta di vacanza, quindi di una permanenza di almeno una settimana, il B&B è fortemente penalizzante.

Gli appartamenti turistici per definizione sono la migliore delle soluzioni per le vacanze, migliore dell’hotel in termini pratici ed economici, migliore del B&B per la possibilità di usufruire degli spazi, per il relax di poter godere della vacanza senza “interferenze”!