Affitti turistici Veneto: un passo alla volta verso il cambiamento

Affitti turistici Veneto: un passo alla volta verso il cambiamento

Affitti turistici Veneto: un passo alla volta verso il cambiamento

Quando si persegue un obiettivo giusto e si fa con impegno e un pizzico di tenacia, i risultati prima poi arrivano. Così come sono arrivate le prime soddisfazioni in merito al regolamento del settore. Uno in modo particolare riguarda il mondo degli affitti turistici, per il quale ricordiamo l’impegno di Francesco Beraldo e Massimo Michielan. Amministratori della più importante realtà (Rent It Venice) per la gestione degli appartamenti turistici a Venezia e Mestre, che da tempo pongono in evidenza la questione dell’abusivismo.

Ora, dopo l’avvio del Cir (Codice Identificativo di Riconoscimento) in Lombardia, sembra che anche il Veneto adotterà tale misura. Ne abbiamo parlato nel precedente post ipotizzando proprio questo scenario. A quanto pare il Cir sarà il sistema di controllo e monitoraggio del settore, che ricordiamo, è in forte espansione. Ciò riguarda una fetta consistente del PIL italiano. Lo scenario che si prospetta quindi è quello di un cambiamento radicale nelle politiche dell’accoglienza, ovviamente rivolte agli operatori.

Beraldo aveva ragione

Francesco Beraldo socio fondatore della Rent It Venice, ho condotto la sua battaglia per la regolamentazione del sistema, più volte ha posto l’accento sul sommerso nella sua Venezia. Una situazione che non solo danneggia operatori sani come la sua azienda, ma tutto l’intero settore dell’accoglienza. Infatti, da sempre gli albergatori denunciano questa situazione, ovviamente non per la concorrenza in sé, ma per la scarsa o assente capacità di controllo di questo particolare settore.

Per questo, con il suo impegno ha sicuramente contribuito in parte al raggiungimento di una stabilizzazione del settore degli affitti turistici, almeno per quanto riguarda Venezia e Mestre. Se il Veneto adotterà questo sistema di controllo, il Cir, in qualche misura si deve anche al suo impegno, perché giustamente un abusivo non è un concorrente ma un’entità dannosa per l’economia!

Le buone notizie non vengono mai sole

Un altro importante passo fatto da Francesco Beraldo, è quello di essere entrato in Property Managers Italia quale nuovo Socio Fondatore. PMI è un’associazione e probabilmente la più importante del paese, che si occupa dell’Ospitalità Alternativa, Residenziale, Extra-ricettiva.

Sicuramente come nuovo membro della non solo avrà il suo peso, ma soprattutto potrà contribuire con la sua esperienza a capacità imprenditoriale alla mission dell’associazione. Per questo non possiamo che augurare un buon lavoro al nuovo esponente della Property Managers Italia sapendo già che farà tanto e bene!

Affitti turistici Venezia e Mestre, presto la stretta agli affari privati fuori controllo?

Affitti turistici Venezia e Mestre, presto la stretta agli affari privati fuori controllo?

Affitti turistici Venezia e Mestre, presto la stretta agli affari privati fuori controllo?

Continua il confronto di chi, lavorando nel pieno rispetto delle regole commerciali, contrasta l’abusivismo dilagante e totalmente fuori controllo degli affitti turistici Venezia. In un recente articolo del Gazzettino di Venezia, tornano alla carica gli esponenti della più importante realtà di gestione degli affitti turistici a Venezia e Mestre. Francesco Beraldo e Massimo Michielan esponenti di Rent It Venice, manifestano tutto il loro disappunto per una situazione che rischia di esplodere e compromettere l’intero comparto turistico.

Stando alle stime, sarebbero migliaia gli affitti turistici Venezia e soprattutto a Mestre gestiti da privati, totalmente estranei a qualsiasi controllo. Questo sottobosco turistico privo di ogni legittimità mette in cattiva luce un intero settore. Come spesso accade, i servizi e assistenza offerti dai privati, sono scadenti e non sicuri, questo provoca anche a un danno d’immagine e quindi economico per la città!

Nessun vantaggio per il turista ma neppure per il turismo

Il turista ovviamente non può sapere se il privato che mette a disposizione il suo appartamento sulla piattaforma Airbnb o simili, è abilitato e rispetta le regole. Non ha neppure il vantaggio del prezzo. Infatti, secondo alcune comparazioni non c’è differenza di prezzo tra un affitto abusivo e un appartamento regolare come quelli gestiti da Rent It Venice.

Per questo Beraldo e Michielan auspicano una maggiore severità nei controlli, al pari della gestione offerta dalla loro Agenzia agli oltre 100 proprietari che hanno deciso di affidarsi a loro. La trasparenza e la regolarità delle operazioni prima di tutto, che si traduce poi in garanzie per il proprietario quanto per gli ospiti. Perché fare tutto nel rispetto delle regole, vuol dire offrire un servizio di qualità e sicuro. Questi i punti messi in evidenza, i quali coincidono perfettamente con le aspettative del settore alberghiero. Da anni Federalberghi denuncia questo fenomeno di malcostume che danneggia chi lavora onestamente e garantisce posti di lavoro a decine di persone.

50mila presenze al giorno fan gola!

Ecco, questi sono i numeri del fenomeno veneziano, tanti sono i visitatori di questa meravigliosa città, molti dei quali soggiornano proprio in affitti turistici Venezia e Mestre. È facile intuire quindi che si tratta di un boccone troppo ghiotto ma che a quanto pare alcuni vogliono farne indigestione! La continua richiesta di affitti turistici Venezia è comunque un volano che stimola l’offerta. Questo purtroppo genera il fenomeno degli abusivi con tutto quel che ne consegue.

Come auspicato dai responsabili di Rent It Venice, occorre agire presto e bene per arginare un fenomeno crescente che se non fermato potrebbe danneggiare il futuro sviluppo turistico dell’intera area veneziana. Questo certamente non è accettabile, quindi vanno fatti subito severi controlli per bloccare questo fenomeno intollerabile!

Casa vacanze per soggiorni familiari scelta online

Casa vacanze per soggiorni familiari scelta online

Casa vacanze per soggiorni familiari scelta online

Casa vacanze per soggiorni familiari scelta online

Abbiamo parlato altre volte di questo fenomeno in crescita, questa volta proviamo a considerare le motivazioni che spingono molte persone a cercare la casa vacanze.

Siamo sul punto di dover riconsiderare da zero l’offerta turistica in tutta Italia, da nord a sud è ormai innescato questo fenomeno di massa. Che sia al mare, in montagna o in città, gli appartamenti turistici sono diventati la sistemazione preferita per molti vacanzieri.

Da un punto di vista economico possiamo dire che è conveniente sicuramente per due o più, per una sola persona e per una notte probabilmente è conveniente l’hotel.

La casa vacanze per sentirsi a casa

Una delle motivazioni per cui si scelgono queste sistemazioni, ma non l’unica, è sicuramente il fatto che un appartamento con camera, cucina, salone e bagno, è molto più di una semplice camera d’albergo.

Queste comodità non solo sono apprezzabili per gli spazi, ma anche per l’indipendenza e il confort di sentirsi a casa, poter cucinare e godere degli spazi che tutto sommato sono amichevoli e non asettici come un hotel.

Molte famiglie scelgono la casa vacanze anche per motivi logistici, cercando direttamente nelle vicinanze di maggiore interesse, quindi ottimizzando anche gli itinerari da fare.

Le vacanze hanno un nuovo volto

Prima di andare in vacanza oggi si fanno delle ricerche online per scegliere quella giusta, che abbia determinate caratteristiche e che sia collocata vicino ai punti più interessanti previsti dal viaggio.

Tutto questo si può fare oggi grazie all’offerta in continua crescita, la casa vacanze è tra le prime scelte della maggior parte dei viaggiatori di età compresa tra i 20 e 55 anni, sostanzialmente la fascia di età che ha maggiore confidenza con il PC.

Sempre più online con prenotazioni facili e veloci, molti servizi come ad esempio Rent-it, offrono appartamenti turistici a Venezia, tutti selezionati e scelti per la posizione e per la qualità degli stessi.

Questi portali non si limitano a offrire una vetrina degli appartamenti, ma curano e verificano nel dettaglio gli stessi, ed è questo il motivo del successo di queste nuove “strutture turistiche”, le famiglie apprezzano perché quello che prenotano è effettivamente quello che avranno!