Stagione turistica 2016: quali saranno i flussi esteri?

Stagione turistica 2016: quali saranno i flussi esteri?

Abbiamo di fronte una nuova stagione turistica che presto inizierà a dare le prime indicazioni sul possibile andamento, stagione di difficile pronostico viste le vicende internazionali che inevitabilmente influenzano soprattutto i flussi turistici esteri, i problemi dell’area sud europea potrebbero portare a uno spostamento del turismo nordico verso l’Italia e la Spagna.

La Grecia per la stagione turistica 2016 probabilmente sarà molto penalizzata, vedendo ridursi il flusso turistico sia a causa delle vicende interne, sia da quelle esterne dovute ai flussi migratori dalla Siria e dai paesi in conflitto, le nuove installazioni dei campi di accoglienza, a quanto pare previste anche nelle isole, porteranno in qualche misura a un’ulteriore perdita dei flussi turistici per la Grecia e questo potrebbe favorire l’Italia.

Una stagione nel complesso anomala

Già nel 2015 abbiamo visto un calo del flusso turistico proveniente dalla Russia, questo a causa dell’embargo e le relative diatribe geopolitiche tra Russia ed Europa inclusi gli USA, e dal calo del Rublo, tuttavia un -30% stimato per il minor flusso dei turisti russi, lo scorso anno è stato ampiamente compensato dall’Expo ma quest’anno l’Italia dovrebbe mettere in campo il meglio che ha da offrire per non rischiare un calo che se dovesse andar male potrebbe essere a due cifre.

La Cina cresce ancora, un incremento costante in questi ultimi anni che nel 2015 ha fatto registrare un +23%, dovuto anche all’incremento di nuovi voli sulle rotte cinesi offerti dalle compagnie europee, per la stagione turistica 2016 si prevede comunque un buon andamento positivo dei turisti provenienti dai paesi asiatici.

Le città d’arte motore turistico italiano

I turisti stranieri sono prevalentemente interessati alle principali città d’arte italiane, Roma in prima fila e a seguire Venezia, Firenze, Napoli e Palermo, se pur con flussi inferiori alle prime due comunque rilevanti.

Oltre alle città d’arte l’offerta italiana interessa il turismo estero per l’enogastronomia, punto di forza e di attrazione infallibile che piace a molti turisti esteri, i quali abbinano visite nelle città e tour per la degustazione, quest’offerta lo scorso anno ha dimostrato che ha i numeri per crescere ancora e attrarre un numero maggiore di turisti in futuro.

La vacanza tipo degli stranieri per la stagione turistica 2016

Anche per la stagione turistica 2016 la tendenza sarà la stessa con una crescita costante, per le vacanze gli stranieri preferiscono gli appartamenti turistici, se pur l’hotel o il B&B rimangono ancora le soluzioni che registrano il maggior numero di pernottamenti, tuttavia gli appartamenti turistici come soluzione si sta affermando e cresce ogni anno, è anche vero che in molti casi l’offerta non riesce a soddisfare la domanda, quindi c’è ancora molto da fare nel settore immobiliare turistico.

I dati indicano quindi che la stagione turistica 2016 può essere positiva e con la giusta propulsione promozionale ottenere grandi risultati, benché la situazione non sia delle più favorevoli a livello internazionale, questa potrebbe invece rivelarsi come un’occasione per crescere, ovviamente molto dipende dalle decisioni politiche e dalla capacità sia dell’offerta sia della promozione.

Cresce anche il turismo dell’Europa settentrionale, circa il 3% per i turisti inglesi e tedeschi, in misura minore screscono anche austriaci, francesi e spagnoli, stabili gli altri paesi del nord, in conclusione la stagione turistica 2016 potrebbe essere molto positiva, importante, saperne cogliere le opportunità.