Roma boom affitti turistici + 30%

Lo stiamo sostenendo da anni e ne abbiamo più volte parlato nelle ultime settimane, il trend si conferma sempre più con incrementi nelle città turistiche interessate davvero elevati. Roma registra un +30% degli affitti per le case vacanza nel solo periodo di Pasqua, con segnali molto positivi per la stagione 2017, si tratta di un incremento che segna il punto di svolto di un intero settore.

Roma fa da termometro per quella che sarà la tendenza nei prossimi anni, con evidenti ottimi risultati già oggi, il più alto incremento mai registrato finora, per un settore tutto sommato nuovo in ambito turistico. Certamente al buon umore di quanti vedono gli incrementi con piacere, dall’altro lato le cose sono meno apprezzabili per il settore alberghiero che vede perdere fette di mercato mese dopo mese.

Tuttavia il 2017 pare dia segnali di ripresa interessanti rispetto alle ultime tre stagioni, sembra continui sulla positività dell’anno scorso, infatti, sia hotel sia alberghi hanno registrato dei buoni risultati nonostante la concorrenza degli appartamenti turistici.

Le città vanno bene meno la montagna

Per quanto riguarda le località turistiche di montagna, le cose non vanno benissimo, per gli appartamenti uno dei requisiti importanti chiesto dagli ospiti è il WiFi, si tratta di un’opzione ormai imprescindibile di cui tutti gli appartamenti dovrebbero dotarsi.

Questo fatto evidenzia un dato particolare, in altre parole che gli ospiti sono di una nuova generazione che sicuramente ha necessità di connettersi alla Rete, da questo punto di vista gli appartamenti in zone montane se non coperti con questo servizio rischiano di perdere molte occasioni di affitto.

Nell’ultimo mese, infatti, sono state molte le richieste d’affitto nelle località montane per le festività di Pasqua, nel 90% dei casi gli interessati hanno chiesto se disponibile l’accesso ad Internet, molti in assenza non hanno prenotato, mentre quelli dotati registrano il pienone.

Da Torino a Palermo incremento degli appartamenti turistici

Ovviamente Roma non è un fenomeno isolato, anzi, le maggiori città turistiche italiane hanno tutte registrato incrementi dal 10 al 30%, ciò significa che il fenomeno delle vacanze in appartamenti turistici cresce smisuratamente, nel frattempo offre non solo una rivalutazione degli immobili in queste aree, ma anche molte possibilità d’investimento immobiliare con rendita garantita.

Stiamo vivendo un fenomeno che se non ostacolato porterà molti benefici economici, stimolando anche tutto l’indotto che si ricollega alle permanenze dei turisti, quindi il commercio al dettaglio e la piccola economica locale.

Ottime prospettive di crescita dunque che non lascino più molti dubbi, i viaggiatori preferiscono soggiornare negli appartamenti, tutta questione di comodità ma non solo, il lato economico ha comunque il suo peso!