Home staging: come preparare la casa da affittare o vendere

Home staging: come preparare la casa da affittare o vendere

Quando si è in procinto di affittare o vendere la casa spesso ci si pone il problema di “confezionarla” adeguatamente, in molti casi appartamenti o case messi sul mercato sono ancora abitate e quindi potrebbe essere utile sistemare le cose per l’eventuale visita di un potenziale nuovo inquilino.

Da tenere presente che una casa libera o almeno sgombra da effetti personali e oggetti sparsi negli ambienti, è molto più attraente e non distrae il potenziale acquirente o nel caso affittuario, questo è molto importante perché non distrae il cliente il quale ha la sensazione di poter avere la disponibilità della casa nell’immediato, per questo l’home staging è una pratica e al tempo stesso tecnica di vendita.

Cosa non mostrare per vendere la casa

Per home staging s’intende appunto “la messa in scena”, in altre parole una sorta di “coreografia” da mostrare agli interessati, quindi diciamo che la casa diventa teatro e protagonista che deve mostrare se stessa al meglio, questo può sembrare banale ma molte volte capita che la casa abitata o anche vuota non sia nelle condizioni migliori per essere mostrata a persone interessate.

Quest’aspetto dell’home staging va considerato anche per le fotografie, in alcuni annunci online si vedono immagini della cucina con il frigo pieno di adesivi o bigliettini, la stanza da letto con abiti e indumenti vari, il soggiorno con portacenere e qualche bicchiere di troppo e così via, queste immagini sono lesive per chi le mostra e rendono meno appetibile e interessante per il cliente.

I dettagli in molte situazioni fanno la differenza, le persone tendono a considerare una casa in base al primo impatto che ha, se questo non è buono solitamente il cliente, non si dimostrerà interessato, il tutto solo perché non si è mostrata la casa nelle dovute condizioni, un po’ come quando vogliamo vendere un’auto, non la fotografiamo con il fango e tutta sporca!

Come rendere appetibile una casa

Per home staging s’intende esattamente questo, sistemare gli ambienti sia che si tratti di una casa abitata o vuota. Per la casa abitata ordinare il più possibile gli oggetti, magari con degli imballi, in questo caso chi la vedrà avrà anche la sensazione di un’imminente disponibilità, quindi ordine e precisione sono le chiavi per mostrare al meglio l’immobile all’acquirente.

Stesso discorso vale anche per il giardino, che sia ben curato e sistemato, senza cianfrusaglie sparse o altro che ne ostacoli l’interesse, o che possa turbare gli animi di un potenziale acquirente, l’home staging non è altro che la ricerca della perfezione per rendere quanto più possibile la casa attraente.

I professionisti dell’home staging

Giusto per far capire l’importanza di questa “tecnica”, in alcuni paesi esistono delle figure professionali che si occupano proprio di questo, di solito sono stilisti o arredatori di professione, ovviamente queste figure sono richieste per la vendita di immobili di alto valore e prestigio, ma il succo non cambia, che si tratti di un castello o di un appartamento le modalità sono le stesse.

Considerazioni

Quando si decide di vendere una casa o un appartamento, l’home staging è da prendere in considerazione, l’immobile se presentato nelle giuste condizioni ha molte più probabilità di essere venduto in tempi molto più brevi.