Centri storici abbandonati, un problema strutturale non dell’extralberghiero!

Se ne discute da tempo, almeno da quando Airbnb è diventato un fenomeno di massa, ma che con in centri storici abbandonati non c’entra nulla! Ultimamente il settore extralberghiero degli appartamenti affittati con contratti a breve termine, ha subito ogni sorta di accusa. Il più delle volte ingiustificate, sembra che in Italia e nel mondo ogni male sia attribuibile all’extralberghiero, mentre in realtà è vero il contrario.

Grazie a portali come Airbnb, si è alimentato un mercato inesistente o quasi, oggi gli appartamenti nei centri storici possono avere nuova vita grazie al turismo. Le accuse che vengono mosse al settore, riguarda i centri storici abbandonati. Accuse del tutto illegittime in quanto non fondate, sono anzi un fenomeno del tutto naturale e al tempo stesso inquietante!

Il motivo per cui i centri storici perdono residenti

Il settore extralberghiero sempre accusato di ogni malessere nelle città turistiche italiane, con la “desertificazione” residenziale non ha nulla a che fare. E questo lo conferma una ricerca la quale riporta che la maggiore migrazione dei residenti, per esempio a Firenze, si è avuta nel 2008, prima che Airbnb nascesse. Questo dimostra che l’extralberghiero non ha colpe in merito a questo fenomeno, che si spiega in ben altro modo.

Purtroppo, i centri storici abbandonati dai residenti, riflettono motivazioni che hanno a che fare con lo stile di vita e non con l’aumento del flusso turistico. Tra le principali cause la vita caotica, la mancanza di parcheggi e la stessa impossibilità di possedere un’auto. I costi dell’auto in città come ad esempio Firenze negli ultimi decenni sono diventati proibitivi. Questi sono i veri motivi per cui le famiglie si spostano dal centro per andare in periferia.

Il turismo tiene in vita il centro

Se non fosse per la fortuna che abbiamo, di avere le più belle città al mondo, oggi l’Italia sarebbe davvero un deserto. Le nostre città sono state progettate per una viabilità a cavallo, oggi di fatto inadeguate. Di conseguenza non sono più adatte ai ritmi e necessità moderne, ma si adattano perfettamente alla vita del turista.

E ringraziamo per questa fortuna, città come Roma, Venezia, Firenze, Napoli ecc … sono un “polmone” economico che darà vita al paese ancora per secoli. Tutto quello che occorre fare non è demonizzare l’extralberghiero, ma di contro incentivarlo e questo per due motivi. Produce ricchezza, posti di lavoro e mantiene vivi i centri storici abbandonati, ricordiamocelo!