Appartamenti turistici, le regole?

Se ne sta parlando già intensamente dall’anno scorso, soprattutto per via della pressione fatta dal settore turistico alberghiero, che vede gli affitti turistici come minaccia alla loro stessa sopravvivenza.

La motivazione non è solo quella della concorrenza, le regole servirebbero sia per la tutela dei turisti quanto per la lotta all’abusivismo che non da garanzie e che può creare problemi agli ospiti che rischiano inconsapevolmente, ecco, le regole per queste eventualità sono più che ben accette.

Le regole “della sharing economy” dovrebbero essere ampiamente condivise, purché non siano solo delle norme che soffocano un mercato che sta andando molto bene sostenendo un settore molto importante come quello edile, che in questi ultimi mesi ha visto un sensibile miglioramento grazie anche al comparto degli appartamenti turistici.

Obiettivo accoglienza

Le regole devono essere concertate tra i proprietari e l’amministrazione che deve provvedere a rendere il tutto il più semplice possibile e nel frattempo stabilire gli obblighi per chi affitta ai turisti, il tutto in un’ottica di miglioramento dell’offerta turistica e di ampliamento del servizio di accoglienza.

La tutela degli ospiti è di primaria importanza, per questo una delle obbligatorietà per chi affitta è quella di stipulare un’assicurazione sull’immobile per quanto riguarda la responsabilità civile, come avviene per le altre strutture e ogni attività aperta al pubblico.

Questo vuol dire avere un’attenzione maggiore verso gli ospiti che in linea generale sono più tutelali, ed hanno anche la certezza che la casa vacanze sia in regola con le direttive di mercato previste per questo tipo di attività.

Verso la qualità degli appartamenti turistici?

Probabilmente arriveremo a una sorta di certificazione degli appartamenti, i quali saranno suddivisi in classi, un po’ come avviene per gli hotel con le famose stelle, di questo si parla da un po’ di tempo, forse è anche arrivato il momento di mettere in pratica una simile soluzione, in questo modo un viaggiatore avrà la possibilità di poter avere un’idea più ampia e immediata della casa, oltre al fatto che si potrebbe avere anche un miglioramento della scala dei prezzi.

Il settore turistico cresce ogni anno, questa crescita in parte è sostenuta anche dal settore degli appartamenti turistici, che costantemente stanno conquistando un crescente consenso dei viaggiatori, proprio per questo motivo è necessario arrivare a una regolamentazione nazionale compresa una classificazione degli appartamenti inclusa la certificazione, sarebbe un bel passo avanti verso il futuro!